Pubblicata

 

27milioni di italiani hanno votato un referendum ma le bollette dell'acqua aumentano. 

Perchè? 

La remunerazione del capitale investito, era l'oggetto del secondo quesito referendario del 13 e 14 giugno scorsi, è stato abolito dalla quasi totalità dei cittadini che sono andati a votare. Eppure a Bologna come in altre parti d'Italia le bollette idriche non solo non sono diminuite, addirittura sono aumentate. La decisione è stata assunta nell'ultima assemblea di Ato prima che l'agenzia d'ambito bolognese cedesse i suoi poteri alla nuova agenzia regionale. E, se adesso non c'è più la voce remunerazione del capitale investito, gli utenti si trovano a rinfondere in bolletta gli interessi per i crediti bancari che la multiutility Hera ottiene dagli istituti di credito. 

In questa videoinchiesta vi vogliamo spiegare come si può aggirare il voto democratico e non essere dalla parte del torto. Anzi...

PROFILO DEGLI AUTORI

Giusi Marcante inizia nel 2001 a lavorare come giornalista ed entra nella redazione di Radio Città del Capo - Popolare Network di Bologna. Nel 2002 lavora nel servizio rassegna stampa dell'agenzia giornalistica DIRE dell'Emilia Romagna. Dal 2004 è corrispondente da Bologna de Il Manifesto. Nel 2006 entra nella redazione de Il Bologna Epolis, testata giornalistica free press. Dal 2010 torna a Radio Città del Capo di cui diventa caporedattrice. Dal 2003 è iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia Romagna e dal 2007 è giornalista professionista.

Giovanni Stinco, giornalista professionista, è nato 30 anni fa a Varese e dal 2005 vive a Bologna. Ha lavorato per Radio Città del Capo e collabora col quotidiano il Manifesto. Si occupa di cronaca locale bolognese per il Fatto Quotidiano

Commenta

  • Nei referendum (o prima) devono anche scrivere quale sarà il risultato del voto (si o no) e cosa faranno o NON potranno fare; l'obiettivo preciso e di principio (per evitare interpretazioni contrarie e raggiri) . Comunque se succede che raggirano i cittadini (continua a succedere) devono ridurre gli stipendi ai dirigenti degli enti e ai politici che non mantengono le promesse.. O mai è responsabile nessuno di nulla di ciò che amministrano?? grazie

 
Finanziata al 100%
  • Finanziamenti raccolti: 500,00 €
    Rimangono da raccogliere: 0,00 €

    Singoli sostenitori

    500.00 €
    Assegnati da 92 lettori

    Finanziamenti assegnati con i crediti

    406.60 €
    Grazie ai crediti forniti da 1 sponsor

    Proposte in corso

    Il sito di Pubblico Bene è realizzato grazie al sostegno del bando della Regione Emilia Romagna (approvato con DGR n. 347/2010), nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Giovani Evoluti e Consapevoli. La Regione Emilia Romagna si eleva dalla responsabilità del contenuto dei progetti e del loro utilizzo e rimette ad autori e produttori il rispetto della normativa vigente in tema di diffusione e proiezione di prodotti audiovideo e multimediali.